Skip to main content

Come pulire il parquet: la guida completa

19 / 03 / 2021 Margherita | Floor Designer

  • Come pulire il parquet: la guida completa - Haufloor Parquet Brescia Bergamo Milano

Pulire il parquet nel modo corretto è un'operazione fondamentale che va effettuata seguendo alcune linee guida. Solo in questo modo potrai mantenere l'impatto estetico di questa pavimentazione.

Molte persone non prendono in considerazione l’idea di acquistare un pavimento in parquet perché credono, spesso spinte da riviste e opinioni di conoscenti, che il parquet sia molto difficile da mantenere.

Chiariamo quindi, innanzitutto, che il parquet non è più difficile da pulire di altri pavimenti: ogni materiale richiede i propri accorgimenti e il parquet non fa eccezione.

In realtà la cura del parquet è molto più semplice di quanto si possa pensare, perché richiede di essere lavato normalmente con acqua fredda o tiepida come ogni altro pavimento utilizzando detergenti adeguati.

Con questa guida vogliamo quindi rispondere alla domanda che molti si pongono: Come pulire il parquet? Spiegheremo nel dettaglio la manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre che spiegare come intervenire nel caso di macchie particolari.


Indice

1. Introduzione: le caratteristiche del parquet

2. Come pulire il parquet: la manutenzione ordinaria

3. Come pulire il parquet macchiato

4. Come pulire il parquet: la manutenzione straordinaria

5. Come pulire il parquet: i prodotti consigliati da Hausfloor

6. Come pulire il parquet: cosa NON fare mai!


Come pulire il parquet - Parquet bianco in salotto - Hausfloor

Introduzione: le caratteristiche del parquet

I pavimenti in parquet possono essere non solo elementi di design, come nel caso del parquet a spina di pesce, ma anche vere e proprie opere d’arte, come nel caso del parquet antico.

Per questo devono essere trattati con la dovuta cura. Questo non significa necessariamente che sono difficili da tenere, semplicemente devono essere trattati diversamente dai pavimenti in gres o in cotto, perché hanno caratteristiche differenti.

Innanzitutto: le caratteristiche di ogni parquet dipendono dal tipo di legno (in gergo tecnico “essenza”): le essenze più diffuse sono il rovere, il bamboo e il teak. La tipologia di legno influenza la sensibilità del tuo pavimento in parquet all’acqua, la resistenza agli urti e la resistenza al calpestio:

  • Parquet rovere: il legno di rovere è il legno più versatile ed è la tipologia di legno che utilizziamo per realizzare il parquet personalizzato. Il parquet realizzato in legno di rovere è molto resistente alle sollecitazioni meccaniche (urti, calpestio, alta sabilità) e all’umidità.
  • Parquet bamboo: il parquet in bamboo è un prodotto innovativo, altamente sostenibile, le cui proprietà di resistenza meccanica e all’umidità sono pari a quelle del parquet in rovere.
  • Parquet teak: il legno di teak è sicuramente l’essenza più resistente all’acqua, alle sollecitazioni meccaniche e a funghi e muffe. Ha, se non trattato correttamente, a sbiadire quando esposto alla luce del sole.

Le cure da prestare al parquet variano anche in base alla tipologia di parquet:

  • Parquet in legno massiccio: questo tipo di parquet è composto da un solo strato, solitamente spesso circa 12-14 mm, nell’essenza scelta. È la tipologia di parquet “originale”, che era molto utilizzata nei pavimenti di palazzi e abitazioni nobiliari, che è caduta in disuso a favore del più moderno parquet prefinito.
  • Parquet prefinito: il parquet prefinito è composto da una tavola, che come dice il nome è prima rifinita e poi postata, al contrario del parquet in legno massiccio che viene prima posato grezzo e poi lavorato. Il parquet prefinito è installabile molto velocemente ed è la tipologia più diffusa, oltre che più facile da pulire.

Vuoi scoprire di più sulle tipologie di parquet e su come utilizzarlo per arredare la tua casa? Leggi questi articoli dal nostro blog, che ti aiuteranno a scegliere il parquet che fa per te:


Come pulire il parquet, parquet bianco - Hausfloor Milano, Begamo e Brescia

Come pulire il parquet: la manutenzione ordinaria

La manutenzione ordinaria del parquet è molto semplice: se il pavimento non ha macchie, discolorazioni o graffi particolari è sufficiente passare l’aspirapolvere due volte alla settimana oppure un panno cattura polvere tutti i giorni.

Il lavaggio più profondo del parquet può essere fatto normalmente e manualmente con acqua e detergente neutro specifico, oppure se si vuole sfruttare la proprietà igienizzante del calore è meglio utilizzare dell'acqua tiepida insieme ad un detergente neutro specifico per sciogliere lo sporco più profondo dal pavimento.

Esistono numerosi prodotti in commercio , alcuni fanno meglio risaltare la lucentezza della superficie, altri emanano gradevoli profumazioni, ma si devono tenere bene a mente alcuni accorgimenti importanti, soprattutto a secondo del trattamento impermeabilizzante del vostro parquet:

  • Pulizia parquet Verniciato: lavaggio con detergente intensivo adatto alla pulizia di pavimenti in legno verniciati (in vendita presso negozi di parquet specializzati), grazie alla sua composizione agisce in modo molto efficace togliendo sporco, sgommate, segni vari senza lasciare aloni e profumando piacevolmente l’ambiente. Si tratta di detergente neutro additivato con speciali nanoparticelle che garantiscono alle superfici trattate una pulizia profonda e prolungata nel tempo, anche in presenza di animali domestici.
  • Pulizia parquet Oliato: lavaggio con detergente specifico per pulizia e nutrimento di pavimenti in legno oliati che con il costante utilizzo si mantiene l’aspetto uniforme esaltando sempre la naturale bellezza del pavimento in legno (nella versione bianca per pavimenti sbiancati). La composizione a base di sostanze naturali e vegetali nutrono il pavimento ad ogni lavaggio mantenendolo impermeabilizzato.La presenza di estratti di aloe lascia un profumo fresco e pulito nell’ambiente. Per il parquet oliato, saltuariamente, è necessaria anche una manutenzione straordinaria con un olio rigenerante a rapida essiccazione, da utilizzare quando il pavimento presenta un aspetto particolarmente rovinato, abraso, "secco" o non uniforme (in vendita presso negozi di parquet specializzati).

Attenzione!!!!

Ricordate che il parquet non ama le grandi quantità di acqua, evitate pertanto ristagni di ogni tipo, sia acqua sia altre sostanze liquide. Il ristagno prolungato di elementi liquidi sul parquet provoca “gonfiore del legno” e i liquidi si infiltrano nelle microfessure del materiale alterando struttura e colore.


Come pulire il parquet macchiato - Hausfloor Parquet Milano, Bergamo e Brescia

Come pulire il parquet macchiato

Il pavimento in parquet si è macchiato? Cosa fare? Gli interventi necessari variano in base al tipo di macchia.


Macchie di olio

La prima cosa da fare, se si è rovesciata una sostanza oleosa sul parquet, è evitare che l’olio venga assorbito. Il legno infatti tende ad assorbire le sostanze liquide, che rimangono intrise nel legno e sono impossibili da togliere.

Per “asciugare” la macchia d’olio prima che venga assorbita dal parquet è bene versare abbondante segatura sopra la macchia, in modo che questa, più porosa, assorba l’olio prima della tavola.

Importantissimo: non lasciare che l’olio venga assorbito! Una volta assorbito dal parquet infatti non è possibile rimuoverlo!

Una volta che la segatura ha assorbito l’olio rimuoverla e metterne un altro strato. Quando si è certi che tutto l’olio versato è stato assorbito, passare un panno umido sulla zona della macchia.


Macchie di solventi

I solventi sono un grande pericolo per il parquet: anche solo l’acetone utilizzato per rimuovere lo smalto dalle unghie può rovinare un pavimento in parquet per sempre. Questo perché acetone, candeggina e sostanze alcoliche, come abbiamo visto, rimuovono le vernici, gli oli e i trattamenti fatti al parquet, oltre che rimuovere le cere naturali del legno.

Cosa fare se si è versata una di queste sostanze sul pavimento in parquet? Pulirle subito con uno straccio umido!

Questa infatti è l’unica soluzione: pulire il parquet con uno straccio prima che i solventi abbiano il tempo di “lavorare” sul parquet e quindi di scioglierne lo strato superficiale.

Cosa fare se ormai il parquet è stato scolorito dal solvente? Purtroppo non è possibile intervenire con un prodotto risolutivo per ri-colorarlo del colore corretto. Un’intervento localizzato creerebbe un’ulteriore macchia e potrebbe persino peggiorare la situazione anziché risolverla.


Macchie di liquidi acquosi

Cosa fare se cade succo, vino, caffè o altri liquidi? Se quanto versato sul pavimento non è una sostanza “aggressiva” non crea alcun problema al parquet, si pulisce con un semplice lavaggio e il parquet torna al suo splendore iniziale.


Macchie persistenti

Esistono in commercio prodotti appositi per rimuovere macchie persistenti dal parquet. Si trovano in negozi specializzati (Hausfloor ha una gamma completa). In base al tipo di macchia (oleosa, colorata…) è possibile comprare un prodotto apposito per rimuoverla.

Ricordiamo però che questi sono prodotti chimici, che devono essere utilizzati con le finestre ben spalancate e con attenzione (mai da bambini!) e che devono essere considerati come l’ultima soluzione da scegliere.

È meglio intervenire subito e pulire quello che si è rovesciato, che non dover intervenire su una macchia vecchia di giorni.


Come rinnovare il parquet in caso di usura - Hausfloor Parquet Milano, Bergamo e Brescia

Come rinnovare il parquet in caso di usura

Anche in questo caso si deve distinguere l’intervento in base al trattamento del parquet fatto in origine:

  • Parquet verniciato
  • Parquet oliato


Come rinnovare il parquet Verniciato

Il parquet verniciato è stato trattato con una vernice, come dice appunto il nome, che ha creato uno strato protettivo. Solitamente questo tipo di finitura è molto resistente e l’intervento di rinnovo è necessario solo dopo 20/30 anni, se il parquet è stato pulito e curato come precedentemente indicato.

Quando il parquet verniciato comincia ad essere molto rigato è possibile intervenire con un intervento di levigatura e nuova verniciatura. Cosa significa questo?

Significa che la vernice precedente viene completamente rimossa grazie ad un macchinario chiamato levigatrice, in seguito il pavimento viene nuovamente verniciato con più passaggi di vernice ed è pronto per essere vissuto altri 20/30 anni.


Come rinnovare il parquet Oliato

Un parquet oliato potrebbero avere bisogno di essere rinnovato ogni 10/20 anni. L’intervento di rinnovo di parquet oliato è però molto meno invasivo: si tratta di un lavaggio profondo fatto con monospazzola e riapplicazione dell’olio di trattamento specifico eseguito comunque da personale specializzato , non fai da te.

Clicca qui per scoprire le diverse tipologie di parquet.


Come pulire il parquet - Parquet nero appartamento moderno - Hausfloor

Come pulire il parquet: i prodotti consigliati da Hausfloor

I consulenti Hausfloor, grazie alla grande esperienza in parquet, dispongono di una vasta gamma di prodotti per la pulizia, manutenzione ordinaria, straordinaria e rinnovamento di ogni tipologia di superficie parquet.

Ogni prodotto è un insieme di diversi fattori: lo studio approfondito della sua funzione, l'analisi di ogni aspetto che possa renderlo più efficace e più duraturo, i suoi componenti sempre ricercati tra le materie prime piu' avanzate.

Affidarsi a negozi specializzati anche per l’acquisto di prodotti di pulizia e manutenzione è il primo passo per il benessere del parquet e di chi lo vive.

Fatti ispirare dai nostri articoli e trova il pavimento dei tuoi sogni.


Vieni a trovarci nella nostra sede, insieme troveremo il pavimento adatto alla tua abitazione!


Come pulire il parquet - Parquet bianco angolo lettura salotto - Hausfloor

Come pulire il parquet: cosa NON fare mai!

Cominciamo questa guida con una lista delle cose da NON fare, per mantenere il tuo pavimento in parquet il più a lungo possibile.

  1. Non utilizzare candeggina e sostanze alcoliche: la candeggina è una sostanza sbiancante e molto sgrassante. Utilizzando la candeggina sul parquet, così come qualunque sostanza alcolica, si rischia di rimuovere lo strato protettivo naturale del legno e di macchiarlo in modo permanente;
  2. Non utilizzare sostanze a ph acido o basico: qualunque sostanza a ph molto acido o basico è molto aggressiva e rischia di rovinare per sempre il parquet;
  3. Non utilizzare rimedi fai da te: i rimedi fai da te possono essere una buona soluzione, ma spesso fanno più male che bene, specialmente quando prescrivono l’utilizzo di sostanze come bicarbonato e aceto, che come abbiamo visto possono rovinare un pavimento in parquet;
  4. Non utilizzare spazzole abrasive: le spazzole abrasive possono graffiare il parquet e rovinarlo.
  5. Non utilizzare macchine con vapore poiché altererebbe la normale e naturale umidità propria del legno.

Leggi altri articoli dal nostro blog


Gres porcellanato grandi formati: caratteristiche e vantaggi

Il gres porcellanato grandi formati è la soluzione perfetta sia per locali commerciali che per ambienti privati. Scopri di più leggendo questa guida Leggi di più...

LEGGI

Parquet spina ungherese: raffinatezza per la tua casa

Il parquet spina ungherese è una soluzione che dona raffinatezza e ricercatezza agli ambienti, richiamando l'atmosfera dei palazzi nobili. Leggi di più...

LEGGI

Parquet spina francese: storia e caratteristiche

Parquet spina francese: un vero classico tra le pavimentazioni in legno ed è considerato da sempre un simbolo di eleganza, dalle corti di Versailles ad oggi Leggi di più...

LEGGI

Parquet spina italiana: storia e caratteristiche

Parquet spina italiana: una tipologia di posa a spina che permette di creare meravigliosi effetti ottici posando a regola d’arte i listelli di parquet. Leggi di più...

LEGGI

Pavimento SPC: il pavimento del futuro

Il pavimento SPC è una delle soluzioni più popolari tra i materiali per le pavimentazioni presenti attualmente sul mercato: una soluzione in resina e pietra. Leggi di più...

LEGGI


Contattaci


Realizziamo il tuo nuovo pavimento in parquet


Hausfloor crea il tuo parquet personalizzato, esattamente come lo desideri!


Contattaci per avere il tuo parquet!