Skip to main content

I tipi di parquet: quali sono e quale è il più adatto alla tua casa!

17 / 08 / 2021 Margherita | Floor Designer

  • I tipi di parquet: quali sono e quale è il più adatto alla tua casa!

Esistono vari tipi di parquet, ognuno con le proprie unicità e caratteristiche. Questo articolo ti servirà per capire quale tipologia di parquet si adatta meglio alla tua casa, al tuo giardino o al tuo ufficio. Questo articolo sarà diviso in due parti: la prima spiega quali tipi di parquet esistono in termini di costruzione e composizione, la seconda parte parlerà di essenze e qualità del legno.


Indice

1. Tipi di parquet: tutte le tipologie di pavimenti in legno esistenti

      a. Parquet prefinito

      b. Parquet in legno massello

      c. Parquet industriale

      d. Parquet antico

      e. Parquet anticato


2. Tipi di parquet: le tipologie di legno

      a. Quali tipi di legno sono adatti per il parquet?

      b. Le classi di selezione del legno

      c. Gradi di durezze differenti

      d. Parquet per esterni



Tipi di parquet: tutte le tipologie di pavimenti in legno esistenti

Esistono vari tipi di parquet, in base alle tipologie di costruzione delle tavole e alla composizione materiale delle tavole. Vediamoli tutti:


Tipi di parquet: parquet prefinito

Questo tipo di parquet, detto anche multistrato, è composto da due o tre strati di legno, lo strato superiore, a vista, è in legno nobile e ha uno spessore tra i 2,5 mm e i 5 mm. Gli strati sottostanti servono a fornire supporto per la stabilità al legno nobile e sono anch’essi in legno di un’essenza meno pregiata.

Il parquet stratificato può essere prefinito, ovvero già lavorato e verniciato prima della posa, oppure da trattare dopo la posa in opera (ma la lavorazione si levigatura o spazzolatura è eseguita sempre prima della posa in opera. In questa sezione parleremo del parquet prefinito e stratificato, perché è il più diffuso: di tutti i pavimenti in parquet acquistati in Italia il 60% sono pavimenti in parquet prefinito.


Quanti strati ha un parquet multistrato?

Dipende! Ci sono parquet multistrato a due o a tre strati:

  • 2 strati: in questo tipo di parquet ci sono solamente due strati, uno di legno nobile (strato superiore, strato di calpestio) e un altro sottostante per stabilizzare la tavola;
  • 3 strati: in questo c’è sempre lo strato definito “nobile” ossia lo strato di calpestio, poi c’è un o strato intemedio composto da un listellare, ed infine un terzo strato, il retro della tavola di parquet che serve da controbilanciatura. Il parquet a grandi dimensioni è tutto a tre strati poiché rappresenta la tipologia più stabile e performante.

I vantaggi del parquet prefinito

Il vantaggio fondamentale del parquet prefinito è certamente la velocità di posa in opera. La posa facile e veloce può essere effettuata anche su pavimenti esistenti. Per questo motivo si tratta del parquet attualmente più diffuso. Non è comunque l’unico vantaggio per questa tipologia di parquet, andiamoli ad elencarli tutti.

Volendo riassumere i tanti vantaggi di un parquet prefinito, ecco i più significativi:

  • maggiore stabilità strutturale che permette la realizzazione di parquet a grandi dimensioni
  • calpestabile appena 4 ore dopo la posa;
  • semplice da pulire e da manutenere.

Tipi di parquet: parquet in legno massello

Questa tipologia di parquet è composta da listelli (se di piccola dimensione) o tavole (se di grande dimensione), con spessore variabile da 10 mm ai 22 mm., non stratificati ma in un unico blocco dell’essenza scelta. I listelli o tavole possono essere dotate di incastri maschio-femmina sui quattro lati per fornire stabilità e facilità di posa (lavorazione d’obbligo per dimensioni medie o grandi), oppure possono essere tavole senza incastri che vengono incollate o inchiodate sul pavimento.

Questa tipologia di parquet viene posato grezzo, levigato con diversi passaggi di dischi a grane diverse, e solo in ultimo verniciato in opera. Questa tipologia di posa, cosiddetta “tradizionale” richiede diversi giorni di lavoro pertanto tempi lunghi per il completamento.


Tipi di parquet: parquet industriale

L’industriale è una tipologia particolare di parquet massello. Si tratta di un pavimento molto resistente e per questa caratteristica è perfetto anche per ambienti ad alto traffico di calpestio. Il parquet “industriale” è costituito da numerosi listelli in legno massello di piccole dimensioni che vengono assemblati tra loro e poi compattati a blocchi a forma di parallelepipedo.

Questo particolare assemblaggio permette di ideare pavimentazioni molto particolari e originali che, a seconda del caso, possono adattarsi a svariati stili di casa e design.


Tipi di parquet: parquet antico

Il parquet antico è un tipo di parquet di nicchia, generalmente “stratificatato” in cui il legno nobile proviene da legame di travi e tavole antiche. Il legno antico viene recuperato, ripulito dalla presenza di chiodi, ruggine e sporco.

La costruzione del parquet stratificato antico consiste nel ricavare dal legname di recupero degli strati di spessore 4 o 5 millimetri (rappresenterà la parte “nobile” del pavimento), per poi incollarli sulla costruzione stratificata centrale e completare con uno strato sottostante chiamato controbilanciatura. Questa costruzione viene definita tecnicamente “Tre strati incrociati” ed è considerata la migliore in assoluto per garantire un’ottima stabilità dimensionale e strutturale.

Le tavole ottenute vengono successivamente trattate con appositi olii, vernici o cere, per ravvivare l’essenza antica e proteggerla.

Questo tipo di parquet è molto pregiato ed è particolarmente adatto agli ambienti raffinati e dallo stile classico. È però un tipo di parquet molto raro, perché il legno antico non è così facile da trovare in ottime condizioni.

Il parquet ANTICO di suddivide in due sotto-categorie:

  • PRIMA PATINA: lo strato nobile del parquet antico è ricavato SOLO dalla parte esterna del legname antico di recupero, lo strato invecchiata “naturalmente” (in centinaia di anni) dal tempo e dall'uso. La superficie non viene lavorata ma solo ripulita per non intaccare lo strato originale.
  • SOTTO PATINA: lo strato nobile del parquet antico è ricavato dalla parte centrale del legname di recupero. Presenta pertanto i segni del tempo (ad esempio segno di chiodi e/o tasselli innesto), ma non ha il colore del tempo vissuto che presenta invece solamente la “prima patina”.

Tipi di parquet: parquet anticato

Il parquet anticato vuole imitare l’effetto del parquet antico, ad un costo simile a quello di un normale (nuovo) parquet prefinito.

L’effetto antichiazzato si ottiene tramite diverse lavorazioni come la spazzolatura, la piallatura a mano, il “piano sega”, per ricreare l’usura del tempo sulle tavole, con una superficie esteticamente ruvida e logorata.

In particolare, l’aspetto del parquet anticato simula l’estetica imperfetta ed utilizza per questo scopo legname ricco di fessure, spaccature e nodi, di norma, legno di rovere, cioè la quercia.



Tipi di parquet: le tipologie di legno

Il componente fondamentale del parquet è il legno. Senza legno non si può fare il parquet, ma il tipo di legno che viene utilizzato è molto importante, perché può influenzare la resistenza e la durata delle tavole del parquet.

Tipi di parquet: quali essenze sono adatte per il parquet?

Esistono milioni di specie di alberi, ma non tutte sono adatte per creare pavimenti in parquet: alcune sono troppo morbide, altre sono troppo sensibili all’umidità, altre ancora sono tossiche oppure semplicemente sono troppo sensibili all’ossidazione al sole.

Alcune specie di alberi, inoltre, sono in via di estinzione e quindi, anche se in passato sono state utilizzate per creare pavimenti, non è più corretto utilizzarle ora.

Ecco perché è importante conoscere le tipologie di essenze adatte per il parquet. Vediamo quali sono:

  • Essenze chiare: le essenze chiare sono tutti quei legni di toni chiari, che illuminano l’ambiente. L’acero, il faggio, il frassino, il larice e il rovere sono tutti legni chiari, che possono essere utilizzati al naturale oppure finiti per assumere altre tonalità;
  • Essenze brune: questi legni non sono per forza scuri, ma hanno un colore che tende più al marrone giallo rispetto alle essenze rosse, che tendono appunto al marrone rosso. Tra questi legni troviamo l’iroko africano, di un bellissimo color miele, l’Afrormosia dal colore leggermente olivastro e legni come il noce e il teak;
  • Essenze rosse: questi legni sono legni come l’abete americano, il Merbau o il Doussié Africa. Tutti questi legni hanno in comune appunto le sfumature rossastre;
  • Essenze scure: i legni scuri hanno un colore molto intenso, sia prima che dopo il processo di ossidazione. Tra queste essenze possiamo trovare il wengé, un pavimento di colore molto scuro.

Tipi di parquet: quali sono le classi di selezione del legno

Tra i vari modi di classificare il legno esistono le classi di aspetto. Esistono tre classi, ciascuna contraddistinta da un simbolo:

  • O: in questa classe rientrano le tavole con meno difetti naturali del legno, come nodi, variazioni cromatiche o alterazioni biologiche;
  • : in questa classe rientrano le tavole con pochi difetti, come piccoli nodi e imperfezioni;
  • Ρ: le imperfezioni del legno sono accettate se non compromettono la resistenza all’usura delle tavole di legno;

Esiste inoltre una “classe libera” che non impone al produttore alcuna classificazione.


Tipi di parquet: gradi di durezza differenti

La durezza del tipo di legno che intendiamo scegliere è un dato importante e da non sottovalutare. Ogni essenza di legno viene sottoposta alla prova di Brinell e classificata in “scala Brinell”. La prova consiste nella compressione di una sfera di acciaio di 10 millimetri contro la superficie del legno esercitando una forza prestabilita per una durata prestabilita. Sulla superficie si forma un'impronta con la quale viene calcolato il valore Brinell. Più il legno è duro, maggiore risulta questo valore.


Tipi di parquet: pavimenti in legno per esterni

I pavimenti in legno per esterni (definiti DECKING) si suddividono in due macro-categorie:

  • LEGNI NATURALI: Le essenze di legno utilizzabili per pavimenti esterni sono: Ipè Lapacho, Teak, Angelin Amargoso. Tutti i legni naturali hanno un grande fascino ma risentono dell’azione dei raggi solari che tendono a uniformare il colore nel tempo, facendolo virare al grigio. Per contrastare l’effetto di invecchiamento, il colore originale può essere ripristinato grazie all’utilizzo di oli specifici da applicare almeno due volte l’anno.
  • LEGNI COMPOSITI WPC: La nuova generazione dei pavimenti per esterni con il legno composito offre la bellezza essenziale del legno naturale senza necessitare di manutenzione. Nel rispetto della filosofia ecologica, il WPC è composto dal 90% di materiale riciclato, tra cui fibra di legni duri rigenerati e a impatto zero sulla deforestazione.

Questi pavimenti OUTDOOR possono essere posati a bordo piscina, in giardino, sul balcone e in qualunque altro punto esterno. Vuoi sapere di più sui pavimenti in legno per esterni? Leggi qui!



Scegli Hausfloor

Hausfloor ti aiuterà a scegliere il parquet giusto per la tua casa! Vieni a trovarci nel nostro showroom nel Centro Verdelago, Via XXIV Maggio, 78 a Paratico (25030, Brescia). Siamo aperti dal lunedì al sabato:

  • Lunedì: dalle 9:00 alle 12:00
  • Martedì - Venerdì: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00
  • Sabato: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Leggi altri articoli dal nostro blog


Parquet e riscaldamento a pavimento: una storia d’amore

Il riscaldamento a pavimento e il parquet possono andare d'accordo? Certo che sì, quando sono posati entrambi a regola d'arte! Leggi di più...

LEGGI

Il parquet in bagno e in cucina: è possibile?

Molte persone nutrono ancora forti dubbi sulla posa del parquet in bagno e cucina: con questo articolo cercheremo di fare chiarezza sull'argomento.

LEGGI

Le diverse finiture del parquet

Con questo articolo speriamo di aiutare tutte le persone a scegliere il pavimento adatto al proprio immobile, portando chiarezza nell’argomento delle finiture parquet.

LEGGI

Come pulire il parquet: la guida completa

Il parquet viene spesso visto come difficile da pulire, ma non c'è nulla di più falso: la cura del parquet è molto più semplice di quanto si possa pensare! Leggi la nostra guida

LEGGI


Contattaci


Realizziamo il tuo nuovo pavimento in parquet


Hausfloor crea il tuo parquet personalizzato, esattamente come lo desideri!


Contattaci per avere il tuo parquet!