Skip to main content

Parquet a spina di pesce: tipologie, soluzioni e arredo

19 / 12 / 2022 Margherita | Floor Designer

  • Parquet a spina di pesce: tipologie, soluzioni e arredo

Il parquet a spina è una tipologia di posa sempre più richiesta e in grado di dare agli ambienti un’impronta elegante con un tocco estetico ricercato.

Si tratta infatti di una pavimentazione classica per natura, oggi “modernizzata” per le dimensioni più grandi dei listelli, in grado di risultare protagonista sia in un ambiente contemporaneo, moderno o classico, ricercando il giusto equilibrio con pareti, arredamento e complementi d’arredo.

Ma cosa si intende per parquet a spina di pesce?

Quando si parla di parquet a spina di pesce si intende una particolare tipologia di posa in cui i listelli vengono accostati con una specifica angolazione, formando un disegno simile ad una lisca di pesce.

Esistono diverse varianti di parquet a spina che differiscono per il grado di angolazione. Questa posa crea un effetto visivo ben definito che può variare in base all’ampiezza degli angoli generati dalla dall’accostamento sui lati corti dei diversi elementi, creando così effetti decorativi differenti in base ai propri gusti.

Il parquet a spina di pesce si adatta a qualsiasi stanza della casa, dal soggiorno alla camera da letto, dal bagno alla cucina. E’ possibile creare il disegno a spina con tutte le tipologie di legno (leggi di più qui: parquet bamboo, parquet rovere, parquet teak) e in tutti i colori e sfumature disponibili per il classico parquet, seppur i legni chiari sono i più indicati per valorizzare il disegno.

Scopri di più sui colori del parquet leggendo questi nostri articoli:

In base al colore e al legno scelto la spina può apparire più o meno evidente, con la possibilità di creare effetti interessanti con le diverse proprietà estetiche del parquet, come ad esempio con la scelta nodata.

La posa a spina non esclude alcuna tipologia di legno e trova la sua eleganza qualunque sia il legno prescelto, Rovere, Teak, Noce Nazionale, Ciliegio, Wengè, Doussiè, e tanti altri.

Il parquet prefinito è una soluzione che non passa mai di moda tra i pavimenti in legno, tuttavia è fondamentale trovare una tipologia di posa che valorizzi l’ambiente e riesca ad adattarsi perfettamente al resto dell’abitazione.

Il parquet a spina di pesce rappresenta una soluzione molto raffinata, ma allo stesso tempo in grado di adattarsi a diversi stili e ambienti. Questo tipo di posa è stato utilizzato in luoghi di grande prestigio, dalla Reggia di Versailles e varie abitazioni reali fino ad hotel di lusso contemporanei.

Nonostante la sua notevole eleganza può tranquillamente inserirsi in ambienti contemporanei e minimal, creando un meraviglioso effetto contrasto. Donando un tocco di raffinatezza e calore agli ambienti moderni spesso eccessivamente freddi e monotoni.

In questo modo il parquet a spina si distacca dalla antica interpretazione classica e diventa una soluzione perfetta per dare un tocco di raffinatezza e originalità.

Il parquet a spina di pesce può inoltre essere posato sia in ambienti piccoli che in ambienti di dimensioni notevoli. Le sue caratteristiche geometriche permettono di ottimizzare l’effetto ottico degli spazi, migliorando la sensazione di profondità nel caso di dimensioni trascurabili e ridimensionando gli ambienti più ampi e dispersivi nel caso di grandi abitazioni.

Il suo forte impatto estetico e la possibilità di creare trame e disegni originali sono alcuni dei motivi che hanno riportato in auge questa pavimentazione, assieme all’aspetto visivo e alle caratteristiche delle diverse essenze legnose.


Le origini del parquet a spina di pesce

Il parquet a spina ha origini molto antiche e legate all’eleganza delle abitazioni aristocratiche. I nobili optavano spesso per questo tipo di posa oppure ad alternative come il parquet a quadrotte.

Questa tipologia di parquet era infatti perfetta per evidenziare l’eleganza degli ambienti domestici e accogliere gli ospiti.

Ripreso lo stile delle antiche case, il parquet a spina è arrivato ai giorni d’oggi inserendosi nella modernità attuale, donando eleganza e calore a questo stile architettonico spesso troppo minimalista ed essenziale. Una conferma dunque per il parquet a spina di uno stile senza tempo.

Una delle caratteristiche più importanti del parquet a spina è la capacità di interagire con la luce degli ambienti domestici, sia che si tratti di luce naturale sia che sia artificiale.

Il parquet prefinito posato in questo modo è infatti in grado di creare meravigliosi effetti cromatici riflettendo la luce da diverse angolazioni e massimizzando l’effetto materico del legno.

La posa a spina spazia in tutte le essenze disponibili in commercio, questo permette di creare diversi abbinamenti in base al colore del legno posato con il colore delle pareti, completando poi con la scelta dei complementi d’arredo in grado di armonizzare perfettamente l’ambiente.

Le diverse tipologie di posa a spina e la possibilità di implementarla con diverse tipologie di essenze di parquet, hanno reso questa soluzione molto apprezzata e richiesta anche nell’ultimo periodo, sia per ambienti eleganti sia per contesti moderni o contemporanei.

Possiamo quindi affermare con certezza che scegliere un parquet a spina di pesce è una soluzione in grado di donare uno stile esclusivo alla propria abitazione, un’eleganza in grado di durare nel tempo.


Le tipologie di parquet a spina di pesce

La posa di un parquet a spina di pesce e molto più complessa della classica posa tradizionale poiché richiede che i listelli di parquet vengano posati con notevole precisione, in modo da creare una geometria perfetta.


Le tipologie di parquet a spina di pesce

Esistono diverse tipologie di parquet a spina che differiscono per i gradi di angolazione con cui vengono posati i listelli. Le tre principali pose di parquet e spina sono: spina italiana, spina ungherese e spina francese.

Vediamo quali sono le differenze tra queste tre tipologie e come inserirle nel contesto più indicato.


Parquet a spina di pesce ungherese

Parquet a spina di pesce ungherese

Il parquet a spina di pesce ungherese nasce nel periodo dell’impero austro ungarico, per questo chiamata “spina ungherese”, si caratterizza per il taglio a 60/30 gradi sul lato corto di congiunzione dei listelli. Con grande eleganza e ricercatezza la spina ungherese modifica la percezione ottica degli ambienti creando una forma romboidale o tridimensionale.

Questa soluzione è molto richiesta nelle abitazioni moderne specialmente nel caso di listoni di parquet di grandi dimensioni. La spina viene realizzata di dimensioni più grandi rispetto a quelle del passato pertanto risulta essere protagonista in ambienti spaziosi e luminosi.

La spina ungherese realizzata invece con listelli di dimensione più ridotta crea ambienti maggiormente informali e familiari.

Un particolare del parquet a spina di pesce è la caratteristica di avere un lato destro e un lato sinistro, ossia i listelli non sono tutti uguali, ma il 50% con incastro sinistro e il 50% con incastro destro.

I listelli vengono sottoposti alla lavorazione detta “taglio delle teste”, con cui la parte finale (lato corto) viene tagliata in modo da permettere l’incastro. Questa procedura dev’essere eseguita con particolare precisione, in modo da garantire che il pavimento possa accoppiarsi perfettamente e senza lasciare alcuna fessura tra un listello e l’altro.

Il parquet a spina di pesce ungherese è sinonimo di lusso e ricercatezza, in tempi passati era il pavimento esclusivo per castelli e grandi palazzi eleganti, oggi riesce ad adattarsi perfettamente sia ad ambienti sofisticati accentuando l’eleganza già propria, ma è sempre più presente anche in ambienti moderni quale forte contrasto con il minimalismo dello stile. Ovunque sia la sua collocazione di posa è sempre e indiscutibilmente protagonista della casa.


Parquet a spina di pesce francese

Parquet a spina di pesce francese

La Spina Francese è stata creata come pavimentazione dei luminosi e sfarzosi salotti della Francia che conta, il parquet in legno non poteva mancare nei salotti abbienti. In breve tempo è diventata la caratteristica da sfoggiare nelle classiche case parigine con un’atmosfera chic e particolarmente elegante. Per questo motivo la spina francese è perfetta per chi ricerca uno stile classico.

La differenza che distingue la spina ungherese dalla spina francese è l’angolatura del taglio. Per la spina ungherese è a 60/30 gradi, per la spina francese è a 45° sul lato corto di congiunzione dei listelli.

Come nel caso della spina ungherese, anche la spina francese crea un effetto romboidale e hanno l’incastro con una specifica direzione, destra o sinistra. La spina francese trova l’abbinamento perfetto con arredi classici ma un insospettabile piacevole accostamento anche con arredi di design moderno.


Parquet a spina di pesce italiana

Parquet a spina di pesce italiana

Come ultima ma non ultima per importanza abbiamo la Spina Italiana. Questa tipologia si differenzia dai casi precedenti principalmente per la forma dei listelli di parquet, i quali non sono di forma romboidale, ma rettangolare e di conseguenza non devono essere lavorati alle estremità per permettere l’incastro.

In questo caso l’angolo è a 90° e si posa accostando perpendicolarmente il lato corto dei listelli con l’inizio del lato lungo.

Questo tipo di posa e consigliato soprattutto negli ambienti stretti e piccoli poiché ha la particolarità di far espandere gli ambienti e ogni spazio sembrerà più grande con un parquet a spina di pesce italiana.

Per tutte e tre le tipologie di spine, Ungherese, Francese e Italiana, la caratteristica principale è che a secondo dell’angolazione che si guarda, sembra che una parte sia scura e l'altra chiara. Questo effetto ottico avviene perché una fila di listelli ha la luce ad illuminarne i tratti tipici del legno e l'altra rimane in ombra. Una caratteristica che la rende anchor più protagonista dell’ambiente.


Scegli il parquet a spina di pesce per la tua casa

Come puoi capire se il parquet a spina di pesce è perfetto per la tua casa? Vieni a trovarci nel nostro showroom!

Siamo rivenditori di Parquet Milano e Parquet Brescia e Parquet Bergamo, vieni a trovarci nei nostri showroom!


Leggi altri articoli dal nostro blog


Parquet e riscaldamento a pavimento: una storia d’amore

Il riscaldamento a pavimento e il parquet possono andare d'accordo? Certo che sì, quando sono posati entrambi a regola d'arte! Leggi di più...

LEGGI

Il parquet in bagno e in cucina: è possibile?

Molte persone nutrono ancora forti dubbi sulla posa del parquet in bagno e cucina: con questo articolo cercheremo di fare chiarezza sull'argomento.

LEGGI

Le diverse finiture del parquet

Con questo articolo speriamo di aiutare tutte le persone a scegliere il pavimento adatto al proprio immobile, portando chiarezza nell’argomento delle finiture parquet.

LEGGI

Come pulire il parquet: la guida completa

Il parquet viene spesso visto come difficile da pulire, ma non c'è nulla di più falso: la cura del parquet è molto più semplice di quanto si possa pensare! Leggi la nostra guida

LEGGI


Contattaci


Realizziamo il tuo nuovo pavimento in parquet


Hausfloor crea il tuo parquet personalizzato, esattamente come lo desideri!


Contattaci per avere il tuo parquet!